UN USO PIÙ CONSAPEVOLE DELLE RISORSE, PER UN PRODOTTO RESPONSABILE VERSO L'AMBIENTE E VERSO LA PERSONA.

Gi Elle Emme è la prima azienda al mondo ad aver ottenuto la certificazione UNI 11427 (confermata da ente terzo ICEC) e a poter vantare di offrire ai propri clienti cuoio ecologico.

Tale traguardo è il frutto di un importante lavoro di revisione dei processi interni che ha portato ad un sistema produttivo rispettoso dell'ambiente in ogni suo passaggio, pur mantenendo i metodi tradizionali di lavorazione e le qualità di durevolezza proprie del prodotto. L'innovazione di processo all'interno di Gi-Elle-Emme è partita nel 2010 e in dieci anni sono stati investiti in nuovi macchinari circa 4,6 milioni di euro. L'azienda ha puntato sull'implementazione di sistemi automatizzati che garantissero un abbattimento degli spechi, un'ottimizzazione dei tempi, una maggiore sicurezza per i lavoratori. Questo ha significato un miglioramento dei flussi produttivi, nonché un risparmio di costi e consumo di energia elettrica e acqua.

Le attività finalizzate a limitare l’impatto sull’ambiente hanno portato a importanti traguardi nel periodo 2010-2019, tra cui: il risparmio (per kg/prodotto) di oltre il 27% dei consumi idrici e la diminuzione del 28% di prodotti chimici utilizzati.
I valori raggiunti vanno ben oltre i livelli richiesti dalla certificazione UNI 11427, volti a garantire che il processo industriale sia virtuoso e controllato. Il consumo di energia elettrica, ad esempio, rispetto alla norma, è inferiore di oltre il 55%, mentre le emissioni di CO2 in atmosfera del 73%.
Oltre all'abbattimento dei consumi, inoltre, la circolarità del processo produttivo dell'azienda rappresenta un ulteriore valore aggiunto: solo il 2% degli scarti di lavorazione può essere considerato rifiuto. La quasi totalità degli scarti sono destinati a un riutilizzo come sottoprodotto e sono rivalorizzati in nuove industrie.

RASSEGNA STAMPA